Apostolato della Preghiera

Condividi su:   Facebook Twitter Google

Orario Adorazione Eucaristica

Inverno: ore 17:00 – 18:00

Estate: ore 18:00 – 19:00

Durante i mesi di Luglio, Agosto e Settembre le Adorazioni Eucaristiche non vengono celebrate

L’apostolato della Preghiera nacque come intuizione e come proposta in Francia nel 1844 ad opera del P. Francesco Gautrelet S.J. per degli studenti gesuiti. Ancor più remota è, si direbbe, la devozione verso il Sacro Cuore di Gesù nell’ambito dell’ Arcidiocesi di Brindisi-Ostuni: lo attestano statue e dipinti databili già ai primi del XVIII secolo.
L’ordinamento dell’Apostolato della Preghiera, a livello diocesano, deve considerarsi con l’istituzione della prima presidente nel lontano 1905: la contessa Maria Grazia Balsamo, che sostenne la costruzione della Chiesa del Sacro Cuore di Brindisi, affidata poi alla congregazione dei Salesiani.
L’Apostolato della Preghiera, come si evince dallo statuto e dal regolamento diocesano, si pone come associazione di fedeli che, mettendo come fondamento e centro della propria vita Cristo e il mistero eucaristico ed essendo mossi dall’amore per Dio e per il prossimo, quotidianamente offrono a Dio ogni istante della propria vita unendosi alla rete di preghiera mondiale del Papa con i vescovi e lasciandosi guidare da Maria Santissima “in riparazione dei peccati, per la salvezza di tutti gli uomini, nella grazia dello Spirito Santo, a Gloria del Divino Padre.”
L’Apostolato della Preghiera della parrocchia San Nicola è consolidato ormai da cinquanta anni nella comunità. I fedeli che attualmente ne fanno parte sono trentasette, tra i quali alcuni ammalati. Essi, guidati dal consiglio, formato dalla presidente, dal parroco e da 4 consigliere laiche, accompagnano l’associazione in sintonia con le linee dettate dalla presidenza diocesana e con i fini propri dell’Apostolato della Preghiera.
In particolare offrono quotidianamente se stessi unendosi al sacrificio eucaristico cooperando alla salvezza del mondo; si consacrano al Sacro Cuore di Gesù offrendo se stessi in riparazione dei peccati; venerano con amore filiale la Beata Vergine maria, Madre della chiesa; recitano ogni giorno almeno una decina del rosario per la necessità della Chiesa; sono in sintonia con la chiesa universale e pregano senza stancarsi.

Condividi su:   Facebook Twitter Google